"Valore pubblico", nella mappa delle best practice tracciata dall'Università Bocconi c'è Insieme per il lavoro. Cerimonia a giugno

Il progetto è stato notato dalla giuria dell'ateneo milanese che ha indetto una call to action per individuare le migliori realtà italiane in tema di servizi innovativi, efficienti e inclusivi a cittadini e imprese

 

Tra i migliori progetti candidati al bando “Valore Pubblico – La Pubblica Amministrazione che funziona” di SDA Bocconi School of Management, c’è anche Insieme per il lavoro che si prepara così a prendere parte, il 20 giugno prossimo, alla cerimonia finale del progetto dell’Ateneo milanese. L’iniziativa, lanciata a fine 2021 intende incentivare l’innovazione e la modernizzazione nel settore pubblico, valorizzando le buone pratiche che permettono ai cittadini e alle imprese di avere a disposizione servizi più efficienti, inclusivi e al passo con i tempi.

Nello specifico, la call to action dell’Università Bocconi (nell’ambito del Progetto “SDABOCCONI4GOV - Una PA per costruire il futuro”) e del Gruppo editoriale GEDI, con il patrocinio del Ministero della Pubblica Amministrazione, del Dipartimento per la Funzione Pubblica, di Anci e UPI, è stata rivolta alle pubbliche amministrazioni e alle aziende di servizi pubblici particolarmente innovative e tra le sue finalità, intende: “ Valorizzare le innovazioni adottate che abbiano prodotto risultati tangibili per i cittadini e le imprese, con l’obiettivo di mappare le migliori pratiche del settore pubblico e creare un contesto idoneo all’attivazione di circoli virtuosi di diffusione delle conoscenze, supportando l’avvio di nuovi processi di cambiamento”.

Il programma di Città metropolitana, Comune e Arcidiocesi di Bologna, con la collaborazione della Regione Emilia-Romagna, sembrerebbe dunque secondo l’Università Bocconi rispondere a pieno agli obiettivi del bando. Bisognerà attendere l’evento del 20 giugno per sapere se il progetto bolognese avrà meritato una speciale menzione pubblica. La giornata è stata pensata per avviare un confronto aperto tra il mondo della ricerca, della formazione e i referenti dei progetti innovativi e d’avanguardia: insieme per mettere al centro dell’azione di Governo le buone pratiche della Pubblica Amministrazione per costruire il futuro. Un’occasione, infine, per presentare le realtà di valore e condividere gli esempi virtuosi delle Pubbliche Amministrazioni che hanno partecipato al bando. Verranno discussi i loro punti di forza per renderli applicabili in altre aree e offrire servizi sempre migliori a cittadini e imprese.

All’evento interverrà anche il ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta. Parteciperanno al dibattito i membri della giuria selezionatrice dei progetti, composta docenti SDA Bocconi e giornalisti di testate nazionali. I progetti selezionati sono stati valutati in base ai criteri di innovazione rispetto alle patiche già in uso nella pubblica Amministrazione, ai risultati che hanno prodotto e alla riproducibilità in altri contesti. Durante la giornata a Milano sono previste delle tavole multi-stakeholder aventi ad oggetto alcuni temi caldi del bando: saranno moderate da un docente Bocconi e vedranno la partecipazioni di alcuni enti selezionati.

Foto: fonte Università Bocconi