Pa innovative: l'Università Bocconi premia Insieme per il lavoro

La giuria: "Rete che coinvolge attori pubblici, privati e terzo settore. Trasparenza dei risultati e logica multiservizio". La Città metropolitana: "Siamo sulla strada giusta". Zuppi: "Riconoscimento importante, in futuro impegno sempre migliore"

 

Insieme per il lavoro è stato premiato dall’Università Bocconi di Milano nell’ambito della call to action rivolta alle Pubbliche amministrazioni innovative. Il progetto di Città metropolitana per l’inserimento lavorativo di persone disoccupate basato sul principio di sussidiarietà circolare ha ricevuto l’attestato di valore per essersi distinto nella categoria “Lavoro e Sviluppo economico/imprenditoriale”. Alla cerimonia di premiazione lo scorso 20 giugno era presente, fra gli altri, anche il ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta.

 Perché il progetto è stato scelto: "Si distingue per la creazione di una rete capace di coinvolgere attori pubblici, privati e terzo settore. Si evidenzia inoltre l’importante contributo con riferimento alla trasparenza dei risultati e la logica multiservizio". E' quanto si legge nel REPORT (scaricalo qui) dell'Università Bocconi che riporta le motivazioni della giuria selezionatrice. 

 “Valore pubblico – Pubblica Amministrazione che funziona” era il titolo del bando di SDA Bocconi School of Management e del Gruppo editoriale GEDI, con il patrocinio del Ministero della Pubblica Amministrazione, del Dipartimento per la Funzione Pubblica, di Anci e UPI. Alla call to action avevano risposto in 130 tra enti e imprese pubbliche con ben 179 progetti suddivisi in dieci ambiti tematici: Sostenibilità, Semplificazione, Lavoro, Innovazione e creatività, Digitalizzazione, Innovazione digitali, Diversità, Nuove fragilità, Cultura e turismo, Sport.

 L’iniziativa si colloca all’interno di SDABocconi4Gov - Una PA per costruire il futuro, un progetto nato per supportare i profondi processi di cambiamento del settore pubblico richiesti dal PNRR, con l’obiettivo di selezionare e premiare concrete esperienze ad alto impatto e innovazione messe in atto dalle pubbliche amministrazioni.

 "Siamo felici, ma non sorpresi, che Insieme per il lavoro abbia avuto questo prestigioso riconoscimento. A cinque anni dalla sua nascita, il progetto, fortemente voluto da Comune, Città metropolitana e Arcidiocesi di Bologna, si conferma strumento efficace per aiutare tante persone in stato di fragilità, e non solo, ad avere un lavoro dignitoso. - commenta Sergio Lo Giudice, Capo di Gabinetto del Sindaco metropolitano e delegato al Lavoro - Si tratta di un'esperienza che ancora non ha espresso tutte le sue potenzialità e siamo al lavoro per rafforzarla ed estenderla. Questo premio ci conferma che siamo sulla strada giusta".

Anche l'arcivescovo di Bologna, Matteo Maria Zuppi, commenta sulle pagine di Avvenire - Bologna Sette: "Siamo davvero soddisfatti di questi risultati, che devono essere attribuiti sia alla qualità del lavoro degli operatori, sia alla significativa rete di relazioni che ha coinvolto in particolare le Caritas parrocchiali e le imprese del nostro territorio sensibili all'ambiente e ai problemi delle persone in difficoltà". E poi continua: "Per le persone sentirsi comprese e affiancate nell'avviamento al lavoro è un'occasione importante per uscire dall'inattività e cominciare/ricominciare un percorso di autonomia, di responsabilità e di dignità". E conclude: "Questo riconoscimento esterno ci conferma nella positività dell'attività intrapresa e ci spinge per il futuro a migliorare ancora il nostro impegno di servizio nei confronti delle persone e delle imprese della nostra comunità". 

“La trasformazione della Pubblica Amministrazione – ha detto nel suo intervento il ministro Brunetta - passa da alcune tappe fondamentali che si chiamano riconoscimento del merito – ha detto il ministro - tracciabilità dei processi pubblici, digitalizzazione accessibile a tutti e organizzazione flessibile”.

 

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

LEGGI IL REPORT "VALORE PUBBLICO"