Un nuovo inizio per Insieme per il lavoro

La firma del nuovo Protocollo

 

È stato firmato oggi, mercoledì 3 marzo, il nuovo Protocollo di Insieme per il lavoro. L’iter di approvazione è iniziato lo scorso 17 febbraio, con la presentazione del Piano di lavoro 2021 e della bozza del nuovo protocollo al Tavolo di Coordinamento, presieduto dal Sindaco Virginio Merola e dal Cardinale Matteo Maria Zuppi.  Per approfondire è possibile consultare la news dedicata.

Il 24 febbraio, si è tenuta una commissione consiliare tra Comune e Città metropolitana di Bologna, in cui è stato fatto il punto sull’andamento del progetto e sono stati presentati i risultati ottenuti nel corso del 2020.

Oggi con la firma del nuovo Protocollo da parte del Cardinale, del Sindaco e di tutti i precedenti firmatari, inizia la nuova fase di Insieme per il lavoro, che dovrà continuare a confrontarsi con la crisi economica e sociale che stiamo vivendo. “Questo rinnovo è una nota di ottimismo rispetto alla situazione che stiamo vivendo” ha affermato il Sindaco Merola in apertura della conferenza stampa. Dello stesso avviso il Cardinale Zuppi, secondo il quale “ questo è il momento di essere davvero tutti Insieme, per contrastare questa fase di estrema difficoltà e sofferenza”.

Un’importante novità riguarda la partecipazione al Protocollo della Regione Emilia - Romagna, nell’ottica di una reciproca collaborazione e della possibilità di replicare il modello di Insieme per il lavoro anche in altre zone della nostra Regione. 

“Fin da subito abbiamo capito l’importanza di questo progetto, che è unico ed inedito” ha detto oggi l’Assessore regionale Vincenzo Colla “Insieme per il lavoro non si basa sull’assistenzialismo, ma è un progetto che dice la verità e accompagna le persone verso l’autonomia e il rafforzamento della propria autostima. Aderiamo con grande convinzione al progetto, che è in linea con il nostro Patto per il lavoro e per il clima”.

Con il nuovo Protocollo, Insieme per il lavoro diventa di fatto un servizio continuativo, della durata di 5 anni rinnovabili.

Alla luce del dramma globale della pandemia, Insieme per il lavoro andrà ad ampliare il suo target di riferimento, intercettando anche i nuovi espulsi dal mercato del lavoro, e aumenterà il ventaglio dei suoi interventi, grazie anche alle nuove risorse messe in campo dal Comune di Bologna nell’ambito del Fondo sociale di Comunità.

Un nuovo inizio, da affrontare Insieme per andare incontro ai nuovi bisogni  delle persone e per contribuire alla ripresa del tessuto economico del nostro territorio. 

 

A tutti un grande grazie per aver accompagnato in questi anni Insieme per il lavoro!