L'economia sociale: il futuro di Bologna, il futuro dell'Europa

Presentato il Manifesto "L'economia al servizio delle persone". Giornata conclusiva il 21 ottobre con il Commissario europeo Nicolas Schmit e il Ministro del Lavoro Andrea Orlando

 

Contribuire alla costruzione di un nuovo modello di sviluppo che abbia l’economia sociale come uno dei sui pilastri principali, in grado di generare crescita economica, buona occupazione e inclusione sociale. Con questo intento la Città metropolitana di Bologna ha lanciato il  Manifesto "L'economia al servizio delle persone” , il documento che illustra le premesse, la cornice, gli obiettivi e l'articolazione del percorso partecipato per costruire e adottare un Piano metropolitano per l'Economia sociale

Il Manifesto è stato presentato ufficialmente il 19 ottobre in occasione di ES/BO - L'Economia Sociale: il futuro di Bologna, il futuro dell'Europa, settimana di iniziative promossa da Città metropolitana, Comune di Bologna e Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in cui protagonisti di livello nazionale ed europeo si sono confrontati sui temi dell’economia sociale e della ricaduta sui territori locali, a partire dalle esperienze delle città.

Gli appuntamenti di ES/BO stanno continuando e in particolare, il 20 ottobre, rappresentanti politici e realtà della cooperazione dialogheranno sul ruolo della società civile europea per lo sviluppo dell'economia sociale. Sarà inoltre presentata la ricerca di Studio Labores per Unipol sui “lavoratori vulnerabili”.


La settimana si concluderà il 21 ottobre con un confronto di respiro europeo a cui parteciperanno il Commissario europeo al Lavoro e ai diritti sociali Nicolas Schmit, il Ministro del Lavoro Andrea Orlando, l'Assessore regionale al Lavoro Vincenzo Colla e il Presidente della CEI card. Matteo Zuppi, insieme a esponenti nazionali e internazionali della società civile.

Programma completo